bootstrap buttons

Casalmaggiore
Storie d'Archivio

L'Archivio Comunale di Casalmaggiore si racconta

A cura di Guido Sanfilippo 

Presentazione


Nel giugno 2007 ho cominciato a scrivere per “Casalmaggiore”, il bel periodico edito dalla Pro-Loco, una rubrica che ho intitolato “Carta canta. L’Archivio racconta”.
L’intenzione era quella di prelevare ogni volta dal nostro ricco Archivio Storico Comunale, che, perfettamente ordinato e inventariato, ha sede presso la Biblioteca Civica, un documento riguardante i secoli dell’età moderna, dalla fine del Quattrocento alla fine del Settecento, per illustrarlo e commentarlo, inquadrandolo nell’opportuno contesto storico. Poi il progetto si è modificato e, pur partendo sempre da un documento esemplare, ho cercato di prendere in esame in ogni articolo un aspetto o un problema di particolare rilievo nelle vicende della Comunità casalasca, perché solo così il singolo documento poteva acquistare significato. In seguito ho inserito, secondo le circostanze, anche temi legati all’Ottocento e al Novecento e così si è andata man mano componendo una serie di immagini che rappresentano alcuni momenti essenziali della nostra storia.
Si tratta di semplici flashes, che non hanno alcuna pretesa di completezza e di organicità e che, pur attingendo sempre a una sicura documentazione e al racconto del nostro maggiore storico, l’illuminato abate Romani, sono svolti in forma discorsiva e lontana da ogni rigore accademico.
Tali articoli tuttavia hanno suscitato qualche attenzione e da più parti mi è stato richiesto di raccoglierli e di renderli più accessibili. E’ stato mio figlio Francesco che, malgrado il mio scetticismo, mi ha convinto che un sito internet avrebbe magicamente potuto risolvere il problema e, con mia meraviglia e gratitudine, ha condotto a termine l’impresa.
Ora il sito è stato formato e tutti gli articoli pubblicati fino ad oggi su “Casalmaggiore” sono stati trasferiti sulla rete nella loro forma originaria, senza alcuna revisione o aggiornamento, e sono a disposizione dei lettori, con la speranza che servano a far sempre meglio conoscere quanto la nostra Comunità ha vissuto e operato con intelligenza e sicura coscienza di sé nel corso del tempo.
Perchè, se il presente deve progettare il futuro, esso deve assolutamente nutrirsi della memoria del passato.

Casalmaggiore, 6 gennaio 2018

Articoli

Titolo
Si apre l'archivio. Inizia la nuova storia di Casalmaggiore
Il conte Ferdinando Busi, soldato del nostro Risorgimento
Casalmaggiore terra di autonomia e di libertà
Venezia conferma a Casalmaggiore i suoi privilegi
Il governo di Casalmaggiore
Plebei e contadini esclusi dal Palazzo
I salariati del Comune di Casalmaggiore
La popolazione di Casalmaggiore
I mercanti di Casalmaggiore
Il luogo della fiera
Il vicario Cavalli e la preistoria dell'Annunciazione
Come si pagavano le tasse a Casalmaggiore
Come la Lombardia divenne uno Stato moderno: il catasto teresiano
Casalmaggiore nello specchio del catasto
Clero e nobiltà nei libri del censimento
Novembre di passione: arriva la piena del Po
Intermezzo tassesco
La tassa più odiata dai Casalaschi: il dazio della macina
I mulini natanti a Casalmaggiore
Lo Stato, la Chiesa e le immunità del clero: il caso di Casalmaggiore
La scuola pubblica di Casalmaggiore: quando l'istruzione della gioventù era il fondamento della vita civile e della felicità umana
La scuola dei Barnabiti a Casalmaggiore
Il collegio dei Barnabiti a Casalmaggiorte: storia di ieri e di oggi
La chiesa di Santa Croce e il suo patrimonio artistico
Quando Casalmaggiore divenne italiana
Il 1848 a Casalmaggiore: l'alba breve della libertà
Il 1848 a Casalmaggiore: l'alba breve della libertà (parte seconda)
I poveri di Casalmaggiore in un'inchiesta del 1888
La classe agricola del Casalasco nell'Inchiesta agraria Jacini (1880)
Medici, malati e malattie: la questione sanitaria nell'Ottocento a Casalmaggiore
La scuola di popolo nella Casalmaggiore di fine Ottocento
Vita, avventure e sventure di un povero maestro di scuola
Convivere con la morte: i sepolcri tra pietà barocca e pietas borghese
Spoon River in riva al Po: storie di vita narrate da voci lontane
Le morti illustri e il famedio di Casalmaggiore
Ricordo di Carlo Rotelli
Umberto Saba soldato e poeta a Casalmaggiore durante la Grande Guerra
Per la lettura del "canzoniere casalasco" di Umberto Saba
Leonardo da Vinci architetto per la Rocca di Casalmaggiore
articoli (su totali)